Messina 28 marzo 2017 – Scivolone interno del CUS Unime che, tra le mura amiche del PalaNebiolo, si fa sorprendere dalla
Rainbow Catania e viene sconfitto in gara 1 della finale playoff di Serie B. Al di la della solita partenza
a rilento delle universitarie, pesa sull’andamento del match la partita piena di errori da parte delle
padrone di casa, che adesso sono costrette a vincere a Catania nel prossimo turno per pareggiare i
conti. Pesano oltremodo sulle spalle delle universitarie, probabilmente, la necessità di vincere per
non vanificare il fattore campo ed una settimana di allenamenti a ranghi ridotti per vari infortuni.
Partenza a due diverse velocità delle squadre sul parquet: da un lato il CUS Unime stenta a prendere
in mano la partita, complice un approccio un po’ contratto e con poco mordente; dall’altro lato, invece,
la Rainbow scende in campo determinatissima portandosi sin da subito avanti nel risultato e
costringendo le ospiti ad inseguire per ben tre quarti di partita. Solo nell’ultima frazione le atlete
allenate da Mara Buzzanca tentano di cambiar passo per recuperare l’incontro, avvicinandosi anche
al -4 al trentaduesimo minuto (47-51). In men che non si dica, però, le ospiti piazzano un break
importante che riporta le universitarie a -9. La reazione concreta delle cussine arriva subito dopo,
quando le triple di Giulia Borgia contribuiscono a realizzare un parziale di 13-3 che vale il primo
vantaggio delle casalinghe in tutta la partita, quando mancano solamente due minuti di gioco (60-
59). Sembra fatta ma al controsorpasso ospite il CUS non riesce più a rispondere, sbagliando anche
nell’ultima azione due tiri liberi procurati e tirati dalla Borgia.
CUS Unime – Rainbow Catania 60-61 (11 -18; 26-36; 41 -49)
CUS: Lombardo 4, Kramer 12, Natale 5, Borgia 19, Scardino, Certomà 10, Grillo 2, Licciardello,
Ingrassia 6, Osso, Cascio 2. All. Buzzanca.
Rainbow Catania: Parrinello 2, Spina, Magrì 5, Ferlito 12, Caruso 5, Bruno, Parisi 2, Marmo 2,
Chiarella 10, La Manna 9, Patanè 5, Spampinato 9. All. Bruni.
Arbitri: Lorefice e Massari.

LASCIA UN COMMENTO