Messina – Vittoria anche nell’ultima della fase a gironi per il CUS Unime che, nella Piscina Francesco Scuderi di Catania, si impone di misura contro i padroni di casa dell’Etna Waterpolo. Il finale di gara recita 11 -10 in favore degli ospiti: vittoria di misura che, però, non rispecchia il reale andamento della gara, con i messinesi in fuga sin da subito ed avanti nel risultato per tutta la gara. Solo alla fine i ragazzi allenati da Sergio Naccari allentano un po’ la concentrazione e subiscono il ritorno degli avversari bravi, dal canto loro, a non arrendersi ed a riuscire a rientrare in partita poco alla volta.
Partono fortissimo i messinesi che, intenzionati a chiudere subito la pratica, già dopo un paio di minuti si portano sul 2-0 grazie alle marcature griffate Aiello e Balaz. Accorciano subito dopo gli etnei con Arnaud ma il CUS, con de Francesco (ben 4 le sue reti a fine gara), riesce a portarsi di nuovo sul +2 e prima di fine tempo riesce anche ad allungare sul +4 (1 -5) con le reti di Balaz ed ancora di De Francesco. Più combattuta la seconda frazione di gioco con gli ospiti che gestiscono il margine di vantaggio ed i padroni di casa che, poco alla volta, cercano di ritrovare il bandolo della matassa e riagganciare i messinesi. Garozzo quasi subito segna il -3 per i suoi ma De Francesco ristabilisce il +4. Anfuso segna la terza rete etnea ed ancora una volta risponde De Francesco che porta a 7 i gol dei messinesi. Ci pensa Piazza, prima del cambio vasca, a riavvicinare ancora una volta i padroni di casa (4-7).
Nel terzo periodo di gioco il CUS si lascia andare ad un piccolo calo di concentrazione i ragazzi
dell’Etna Waterpolo non si lasciano scappare per rientrare in partita. Prima i catanesi si portano sul -2 con Piazza ma Aiello li ricaccia indietro. Poi i padroni di casa ci riprovano e questa volta
riescono nell’intento, segnando due reti quasi allo scadere (Ferlito e Anfuso) che valgono il
momentaneo 8-7 in favore del CUS. La gara a questo punto si accende e gli ospiti ritornano a
giocare con la necessaria concentrazione. Pochi secondi dall’inizio dell’ultima frazione e Balaz
segna il momentaneo 9-7. Garozzo accorcia e Namar allunga di nuovo. Due volte Anfuso, però, riesce nell’impresa di riacciuffare gli ospiti e riportare il risultato in parità (10-10) a 2.19 dall’ultima sirena. Ma a 1.47 Balaz mette le cose in chiaro e segna l’undicesima rete cussina che vale la vittoria finale.
“Sono soddisfatto per l’ottimo approccio alla gara – commenta il tecnico cussino – poi abbiamo subito un calo di tensione che ci poteva costare caro ma, alla fine, sono usciti i nostri valori ed alla fine siamo stati premiati con questa bella vittoria in un campo sempre molto difficile. Concludiamo al meglio un’altra bellissima stagione che ci vede proiettati per il secondo anno consecutivo ai playoff promozione. Massima concentrazione, quindi, e subito al lavoro per preparare al meglo il finale di stagione”.
Etna Waterpolo – CUS Unime 10-11 (1 -5, 3-2, 3-1, 3-3)
Etna Waterpolo: Blundo, Arnaud 1, Garozzo 2, Di Giacomo, Privitera Forzese, Piazza 2, Dammino, Ensabella, Ferlito 1, Riolo, Anfuso 4, Comisi.
CUS Unime: La Tona, Vinci, Mariani, De Francesco 4, Arcovito, Blandino, Lanfranchi, Aiello 2,
Namar 1, Naccari A., Balaz 4, Cama.
Arbitro: Acierno

LASCIA UN COMMENTO