I Vespisti con il sindaco Francesco Giunta

Il Sindaco Francesco Giunta in giro con la Vespa:”Venite vi porto ad ammirare le bellezze del territorio termitano”

Termini Imerese (Pa) – Un grande entusiasmo ha contrassegnato il Primo Raduno Vespistico Nazionale svoltosi nella cittadina delle terme. Vespe di ogni colore , provenienti da 32 Vespa club di diverse parti della Sicilia, ma anche da altre regioni d’Italia, si sono dati appuntamento fin dal mattino nella grande Piazza Duomo ed accolti dal neo sindaco Francesco Giunta e dai responsabili del Vespa club di Termini Imerese. 

Tante le Vespe e tra esse anche qualche pezzo da collezione ma ancora grintoso per le strade. I vespisti hanno “scalato”, in questo caso a piedi, i 150 gradini che portano alle terrazze del castello nei pressi del belvedere. Qui, tra  qualche selfie e scorci panoramici di incomparabile bellezza i ragazzi del Vespa Club Termini Imerese, che hanno curato con impegno l’evento, hanno predisposto l’aperitivo per tutti.

Il tour Vespistico è partito con una staffetta dei Vigili Urbani e del Gruppo Motociclistico Steel Bikers di Termini Imerese. Questi ultimi, in sinergia con i Vigili Urbani e coordinati dal Presidente, Luca Pusateri, hanno gestito la viabilità al fine di prevenire incidenti e quindi garantito la sicurezza dei Vespisti. Servizio molto apprezzato da tanti presidenti dei Vespa Club. Quattrocento i Vespisti partecipanti.

Prima del pranzo di nuovo motori accesi e scortati da un’auto dei Vigili urbani e dalle moto-staffette degli organizzatori, si è svolta una vera e propria passerella per le vie del centro storico cittadino alla presenza del sindaco, Francesco Giunta, rimasto impressionato dalla colorata marea vespistica che ha ravvivato la cittadina termitana. Il sindaco ha ricevuto la tessera di socio onorario del Vespa Club Termini Imerese e la pergamena. Con lui anche l’assessore alle Politiche Sociali, Rosa Lo Bianco.

Alla manifestazione hanno aderito ospiti d’eccezione come: Gino Buttiglieri, meccanico ufficiale Piaggio e collaudatore della mitica Vespa GS 160. Nel dicembre del 1961 con un prototipo di questo modello partì da Palermo raggiunse Catania e come ultima tappa Milano. Nando Cimino, storica figura di Termini Imerese.

Soddisfatto il presidente del Vespa Club Termini Gianluca Gueli che, nel ringraziare quanti hanno collaborato a vario titolo all’organizzazione e alla buona riuscita dell’evento, ha sottolineato come il club termitano sia da considerarsi un vero e proprio fiore all’occhiello per la città, sempre impegnato nel proporsi con iniziative atte a promuovere attività sportive e culturali attraverso la conoscenza del territorio e delle sue bellezze storiche, monumentali e paesaggistiche. Gueli ha rivolto anche un ringraziamento particolare alla Polizia Muncipale di Termini Imerese.

Infine i soci del Club termitano sono stati apprezzati per la loro padronanza motoristica seguita da una preparazione di educazione stradale che, per un vespista sono elementi di fondamentale importanza.

Il Vespa Club Termini Imerese, è nato il 26 novembre 2015, ma l’amicizia che lega i soci fondatori sfida il tempo. Vespisti che si sono conosciuti per caso e hanno condiviso insieme questa stupenda passione.

Il direttivo del Club termitano è composto da: Presidente Dino Gianluca Gueli, Vicepresidente Vincenzo Tornaben, Segretario Antonino Salemi, Tesoriere Carmelo Indorante, Consiglieri Danilo Sansone e Michele Longo.

Ida Cangemi

LASCIA UN COMMENTO