Messina – Avvio di campionato poco fortunato per le ragazze del CUS Unime, superate a domicilio dalla Rainbow Catania con il finale di 60-55. Ma nonostante la sconfitta le universitarie, rinnovate nell’organico e nella guida tecnica, offrono una prestazione da “bicchiere mezzo pieno” ed esauriscono le energie solamente nell’ultimo quarto, quando rallentano e concedono, dunque, alle padrone di casa la prima in Serie B. Trascinate dalle sempreverdi Borgia e Kramer (16 punti per lei nei primi 20 minuti) le cussine conducono nel punteggio per tutta la fase centrale dell’incontro (32-40 al 25° minuto). Manca, però, l’allungo decisivo da parte delle ragazze allenate da Coach Zanghì, cosi le padrone di casa riescono a riacciuffare la parità alla fine della terza sirena (47-47) con un’irripetibile tripla di Ferlito. L’andamento della gara cambia nell’ultimo quarto con le catanesi che, in maniera più lucida rispetto alle ospiti, riescono a portarsi in avanti nel punteggio. La gara, comunque, resta in bilico fino all’ultimo minuto di gioco ma il CUS Unime sbaglia nei frangenti decisivi forzando troppe conclusioni: alla tripla di Borgia non seguono altri canestri da parte delle peloritane e l’etnea Parisi può siglare i canestri della vittoria.

Rainbow Catania – CUS Unime: 60-55 (16-15; 29-34; 47-47)

Rainbow Catania: Caccivello 9, Ferlito 5, Caruso 11, Bruno 4, Parisi 12, Nucera 7, Chiarella 7, La Manna 5, Spina, Rasino. Allenatore Bruni.

CUS Unime: Mazzullo, Boncompagni 4, Kramer 18, Natale 4, Borgia 15, Scardino 1, Zagami, Polizzi 5, Melita, Grillo 6, Pellicanò, Cascio 2. AllenatorZanghì.

Arbitri: De Lillis e Paternicò.

V.R.

LASCIA UN COMMENTO