Ragusa – Il cuore, la voglia di vincere, la coesione di squadra. Vittoria di enorme importanza quella di ieri sera al Palaminardi di Ragusa da parte della Passalacqua Ragusa nei confronti di San Martino di Lupari nel recupero della terza giornata del girone di ritorno del campionato di serie A1 femminile Gu2toCup. La squadra di coach Recupido, che era appaiata in classifica proprio con le lupe, stacca di due punti la formazione di coach Abignente mettendo a proprio favore anche la differenza canestri e aggancia Lucca al terzo posto, e sarà proprio in terra toscana che Dearica Hamby e socie se la vedranno domenica pomeriggio in un match che a questo punto potrebbe valere davvero tanto in chiave classifica. Tiratissima per tutti e 40 minuti la partita con le venete, fatta di grande agonismo e di grande voglia di vincere da ambo le parti. La posta in palio, d’altra parte, era delle più alte dal momento che, con le due squadre che si trovavano a pari punti in classifica e con la formazione di coach Abignente che aveva vinto soltanto di una lunghezza in casa, era chiaro a tutti che un successo avrebbe fatto un salto in avanti assai importante alla squadra che lo avrebbe ottenuto. E quella squadra è stata Ragusa, che si è aggiudicata il match con il punteggio finale di 63-59 e che adesso si prepara ad affrontare con ancora maggiore consapevolezza nei propri mezzi i prossimi impegni, ma soprattutto con una Hamby in più, dal momento che l’americana ha finito di scontare le quattro giornate di squalifica. “La classifica è giusto che in questo momento non si guardi – dice coach Gianni Recupido – non dobbiamo fare calcoli di classifica perché adesso abbiamo tre partite importantissime ma ci dobbiamo anche godere questa vittoria che è stata difficilissima, contro una squadra di gran qualità, che gioca benissimo e con giocatrici che giocano sempre insieme. Abbiamo difeso molto bene contro una squadra che tira benissimo, abbiamo sofferto molto a rimbalzo e lo sapevamo, ma questo dà ulteriore merito a questa vittoria. Siamo una squadra in salute e che gioca bene, possiamo tollerare anche qualche calo da parte di qualcuna, per esempio Gorini che non aveva fatto molto bene all’inizio ha fatto molto bene alla fine, Miccoli ha risposto bene in entrambe le frazioni in cui è stata chiamata, Formica ha giocato infortunata, Spreafico deve trovare il ritmo partita e deve giocare proprio per ritrovarlo. Finisce la squalifica di Hamby e avremo qualcosa in più a Lucca dove adesso dobbiamo trovare continuità”.

Michele Farinaccio

LASCIA UN COMMENTO