Messina – Partita tutta cuore e grinta per il team universitario che si aggiudica un incontro importante contro l’Arci Grazia. Tre punti pesanti che proiettano i cussini a quota 16 punti e gli permettono di assestarsi in classifica al secondo posto, in coabitazione con Malfa, Real Zancle ed Atletico Aldisio.

Un bel CUS Unime con il risultato finale di 3-2 si aggiudica un incontro dalle emozioni forti, disputato al Bonanno contro l’Arci Grazia. Gli ospiti arrivano a Messina con la determinazione di voler lottare per strappare punti pesanti ai ragazzi allenati da Smedile che, seppur bravi a fare la partita ed a creare occasioni da rete sino alla fine, soffrono la solidità difensiva degli avversari. Parte bene il CUS Unime ma, a sorpresa, a metà del primo tempo arriva il vantaggio dell’Arci Grazia siglato da Papale, il quale sfrutta una disattenzione dei cussini su corner e con una bella girata di destro porta in vantaggio i suoi. Pronta, però, la reazione dei padroni di casa che pareggiano 10 minuti dopo con una pennellata su punizione all’incrocio dei pali griffata da Rosario Rizzo. L’1-1 con il quale termina la prima frazione non basta ai padroni di casa, che rientrano dagli spogliatoi con rinnovata carica agonistica e, pronti via, ribaltano il risultato su calcio di rigore per atterramento in area di Centorrino. Implacabile Marco Bombaci da dischetto che sigla il 2-1 e si porta a 3 reti in campionato. Galvanizzato dal vantaggio il CUS continua a spingere sull’acceleratore costringendo gli ospiti nella propria metà campo ma, come nel primo tempo, un lampo dell’Arci Grazia coglie impreparata la difesa degli universitari. Punizione dalla trequarti di De Gaetano che beffa il n.1 di casa e coglie il 2-2. Tutto da rifare per Iacopino e compagni che, però, non demordono e riprendono a creare occasioni da rete, fino alla realizzazione del 3-2 siglato a 15 minuti dal triplice fischio con D’Amore che è il più lesto di tutti a raccogliere ed insaccare una palla sporca all’interno dell’area di rigore milazzese. Doccia fredda per gli ospiti che accusano il colpo e non riescono più a reagire. Più volte sino alla fine del match i cussini creano diverse occasioni per aumentare il vantaggio (in particolare con Centorrino e Giacopello) ma il risultato non cambia. Tre punti importanti per la truppa gialloblu che, sfruttando anche il pareggio per 3-3 delle due seconde forze del torneo Real Zancle ed Atletico Aldisio, aggancia proprio la seconda piazza, affiancata anche dal Malfa (vittorioso per 5-4 in casa del Roccaguelfonia).

CUS Unime – Arci Grazia 3-2 / Papale (Arci), Rizzo (CUS), Bombaci (CUS), De Gaetano (Arci), D’Amore (CUS)

V.R.

LASCIA UN COMMENTO