Ragusa – Brutta sconfitta, in Spagna, per la Passalacqua Ragusa, la prima della stagione in Eurocup, che contro Girona rimedia un passivo di 24 punti davvero assai difficile da ribaltare nel match di ritorno del 31 gennaio al Palaminardi. La formazione spagnola si è dimostrata e confermata squadra di assoluto livello e la formazione di coach Recupido è riuscita a resistere soltanto i primi due quarti: all’uscita dall’intervallo, sul punteggio di 40-34, le padrone di casa hanno piazzato un break di 23-6 che ha praticamente chiuso ogni discorso mentre l’ultima frazione di gioco non ha, di fatto, spostato alcunché. Alla fine, il punteggio finale ha detto 85 Girona e 61 Ragusa. Un risultato che rende durissima la qualificazione al turno successivo. “Abbiamo fatto bene per un quarto e mezzo – commenta coach Recupido – poi loro, che sono già un’ottima squadra, hanno preso fiducia, noi abbiamo attaccato male e preso tanti contropiedi ed il divario si è allargato fin troppo. Sicuramente non ci stavano 24 punti fra noi e loro, ed hanno tirato con percentuali ottime proprio anche perché noi gli abbiamo fatto prendere fiducia, diciamo che ci stava di perdere qui, ma usciamo un po’ amareggiati perché l’abbiamo strapersa”. La squadra tornerà oggi a Ragusa dove resterà fino a sabato 27 quando ripartirà per la volta di Venezia che invece giocherà il proprio turno di Eurocup proprio questa sera. “Diciamo che loro hanno un giorno in meno per riposare mentre noi ne avremo uno in più di viaggio – prosegue il tecnico biancoverde – ma a parte questo il nostro obiettivo deve essere quello di recuperare alla svelta le energie soprattutto mentali in vista della partita di Venezia, che diventa molto importante. Fortunatamente abbiamo poco tempo per pensarci e questo è un bene”.

Michele Farinaccio

LASCIA UN COMMENTO