Messina – Vittoria netta della formazione universitaria che procede con un andamento da leader collezionando solo vittorie. 12-3 contro la Waterpolo Catania e ancora saldamente in testa. Rimane in scia il Crotone, prossimo avversario dei messinesi. Tutto secondo pronostico per il CUS Unime che, alla cittadella sportiva universitaria, ci mette poco più di 2 tempi per chiudere la pratica Waterpolo Catania. 12-3 recita il risultato finale, frutto di una gara tenuta sempre in pugno che permette ai messinesi di conquistare la quinta vittoria su altrettante gare disputate e di manteneri sempre saldamente in testa al torneo di serie b. A De Francesco e compagni basta poco più di un minuto per sbloccare il risultato, con Ambrosini bravo a regalare ai suoi la prima esultanza della partita (alla fine il centrale gialloblu ne realizzerà 3). Primo parziale senza particolari sussulti: la formazione di casa ci prova più volte ma senza la necessaria convinzione, arrivando al 2-0 solo a 2 minuti dal primo intervallo (a segno Balaz) mentre dall’altro lato gli ospiti non riescono mai ad impensierire la retroguardia ospite. Bisognerà arrivare, infatti, al minuto numero due della seconda frazione per registrare la prima marcatura della Waterpolo (Privitera) in risposta al momentaneo 3-0 siglato da Maiolino. A questo punto, però, i ragazzi di casa decidono di mettere il turbo e nel giro di 6 minuti realizzano ben 6 reti che affondano gli etnei, capaci di una timida reazione solo con il gol del 5-2 firmato da Toldonato. Per il CUS apre le danze Cusmano con una doppietta, allunga ulteriormente Ambrosini (due volte), poi tocca ad Aiello ed infine, a 52 secondi dall’intervallo lungo, Balaz fissa il parziale sul 9-2. Partita praticamente chiusa e padroni di casa che, al cambio vasca, allentano sensibilmente il ritmo, preoccupandosi di gestire più che di ferire, come dimostrato dallo 0-0 con cui si chiude la terza frazione. Musica poco diversa nell’ultimo tempo, quando i messinesi arrotondano ulteriormente il vantaggio con Cusmano, Aiello e Maiolino, ai quali risponde Anfuso per la terza ed ultima rete degli ospiti. Altri tre punti importanti, dunque, per il CUS Unime che riesce a rimanere saldamente al comando della classifica e risponde alla vittoria esterna ottenuta a Cosenza dal Crotone (10-7), prossimo avversario dei messinesi nel match clou della sesta giornata del torneo cadetto. CUS Unime – Waterpolo Catania 12-3 (2-0, 7-2, 0-0, 3-1) CUS Unime: Spampinato, Russo, Maiolino 2, De Francesco, Giacoppo, Condemi, Cusmano 3, Aiello 2, Ambrosini 3, Vinci, Naccari A., Balaz 2, Cama. Waterpolo Catania: Pellegrino, Arnaud, Viola, Scicali, Toldonato 1, Arena B., Vinci, Privitera 1, Anfuso 1, Arena A., Dammino, Torrisi. Arbitro: Francesco Barbera.

Ph copertina:Russo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO