Messina – La sesta giornata del torneo di Serie B propone il match tra prima e seconda della classe. I calabresi viaggiano a punteggio pieno ma con un turno in meno rispetto ai gialloblu che, dal canto loro, vincendo imprimerebbero un forte scossone al campionato.

Si giocherà sabato 24 febbraio, con inizio alle ore 13.00, l’incontro di alta classifica tra i crotonesi della RariNantes Auditore ed i cussini, entrambe formazioni a punteggio pieno che sino a questo momento non hanno conosciuto sconfitte. Cinque su cinque per un CUS Unime che sta guidando il torneo di serie b con un ruolino di marcia impressionante e con numeri da record, specialmente in fase realizzata (ben 80 le reti segnate in sole cinque gare, molte di più rispetto alle altre compagini del torneo cadetto). Punteggio pieno anche per i crotonesi che, però, hanno già effettuato la sosta prevista dal calendario e, quindi, hanno disputato un incontro in meno rispetto agli universitari. Dopo una stagione di assestamento la società calabrese non ha badato a spese ed ha realizzato una campagna acquisti faraonica, piazzando colpi del calibro di Bezic e Conti, autentici pezzi pregiati per la categoria. Il Crotone sino ad ora si è dimostrato a tutti gli effetti l’unica reale antagonista del CUS per la vittoria finale del girone: i ragazzi allenati da Arcuri sono una squadra molto quadrata ed attenta (come dimostrano le sole 21 reti subite) ed arrivano, inoltre, da un’entusiasmante vittoria esterna nel derby con il Cosenza. Occorrerà, dunque, affrontare con molta attenzione la trasferta di Crotone dove, tra l’altro, gli universitari saranno attesi da un clima molto caldo (si giocherà in un impianto coperto a un pallone pressostatico). Sarà doveroso affrontare il match con la dovuta grinta ed attenzione, come predica mister Naccari: “Sarà per noi un test molto probante; ci aspetterà una squadra carica sostenta da un ambiente molto caldo. È chiaro che noi, dal canto nostro, andremo a Crotone per vincere: siamo in perfette condizioni fisiche e mentali e cercheremo di imporre il nostro gioco senza particolari tatticismi. Siamo consapevoli che questo incontro è molto importante ma rappresenta solamente una tappa di avvicinamento all’obiettivo finale; non credo che il risultato, qualunque esso sia, possa cambiare il prosieguo del nostro cammino. Abbiamo maturato tanta esperienza nel corso di queste stagioni e sappiamo che da qui a giugno ancora c’è tanta strada da fare”. Tornerà in Calabria con forti motivazioni Ciccio Cama, forte attaccante cussino pienamente recuperato dopo un fastidioso infortunio ad una spalla: ”La partita per la testa della classifica è sempre molto delicata. La posta in palio è molto alta e sabato ci attenderà un banco di prova importante per noi, per testare il nostro effettivo valore contro un avversario di livello. Ci siamo allenati con dedizione e determinazione durante la settimana e andremo a Crotone lottando sino all’ultimo secondo con l’obiettivo di portare a casa l’intera posta in palio”.

Ph:Ciccio Cama

LASCIA UN COMMENTO