Messina – La squadra universitaria chiude nel migliore dei modi la regular season, vincendo a domicilio il derby contro la Polisportiva Rescfina. Il CUS chiude in testa con la Rainbow, ma accede alla fase ad orologio come seconda per aver perso gli scontri diretti con le catanesi

Bellissimo finale di stagione regolare per il CUS Unime che espugna il campo di casa della Polisportiva Rescifina e si aggiudica il derby con il finale di 55-53. Partita equilibrata e combattuta per tutti i quattro periodi, con le padrone di casa costrette ad inseguire le ospiti che, dal canto loro, si portano avanti nel risultato ma non riescono a trovare i canestri utili a chiudere in anticipo l’incontro. Solamente nell’ultima frazione arriva l’allungo decisivo per le ospiti, un +9 determinante per resistere al forcing finale delle padrone di casa. Parte bene il CUS e sin dalle prime battute si porta avanti. Giocano bene e con determinazione le ragazze allenate da Coach Zanghì che, però, peccano di imprecisione sotto canestro e non riescono ad allungare. Rimangono, cosi, sempre a stretto contatto le padrone di casa ed il risultato rimane in bilico sino a metà gara (14-17, 28-29). Dopo l’intervallo lungo le universitarie sembrano avere una marcia in più: Kramer e Scardino fanno la voce grosse e determinano un primo allungo ma le gialloblu sbagliano tanti tiri liberi ed il gap viene contenuto dalla Rescifina (43-38 alla fine del terzo parziale di gioco). Solamente nell’ultimo quarto arriva la scossa decisiva del CUS che imprime un’accelerata prepotente e si porta sino al +9 (50-41). Le padrone di casa non demordono e, con le triple di Vento, sino alla fine danno filo da torcere alle universitarie. Sullo scadere, però, Kramer è decisiva con due tiri liberi per mettere al sicuro la vittoria finale. Vittoria pesante per il CUS Unime che, però, pur terminando al primo posto in coabitazione con la Rainbow Catania, accede alla fase ad orologio come seconda per aver perso entrambi gli scontri diretti con le catanesi. Nelle due gare della fase successive le messinesi renderanno nuovamente visita alle etnee e riceveranno la terza classificata, la Torgylos Priolo.

Pol. Rescifina – CUS Unime 53-55 (14-17; 28-29; 38-43)

Rescifina: Marchese 5, Calì, Mantineo 3, Sorge, Torre, Davì 3, Caprì, Giordano, Cosenza 13, Romeo 6, Spadaro 4, Vento 19. All. Interdonato. CUS Unime: Rabe, Boncompagni, Kramer 20, Natale 4, Borgia 9, Scardino 14, De Cola, Polizzi 2, Mazzullo, Grillo 4, Pellicanò 2, Cascio. All. Zanghì.

Arbitri: Cappello e Parisi.

LASCIA UN COMMENTO