Messina – Dopo la rotonda battuta d’arresto dell’ultimo turno contro la capolista Volley Nizza rialza subito la testa il CUS Unime che, con una prestazione sorprendente, batte a domicilio la quarta forza del torneo. A tre giornate dalla conclusione ancora in bilico la seconda piazza, valida per la promozione diretta.

Prestazione superlativa del CUS Unime che, nel quart’ultimo turno del torneo di Serie D, supera a domicilio l’U.S.CO. Gravina e conquista punti importanti in vista del rush finale. Partita bella e combattuta da entrambe le formazioni, determinate ad ottenere riscatto dopo le pesanti sconfitte dell’ultimo turno (3-0 delle padrone di casa in casa della Pallavolo Roccalumera e 3-0 subito dal CUS Unime al PalaNebiolo per mano della capolista del torneo, il Volley Nizza) ed a conquistare punti fondamentali per conquistare la seconda pizza, valida ad ottenere l’accesso diretto in Serie C. Ne viene fuori una gara “infinita”, durata circa due ore e mezzo durante le quali non sono mancati sorprese e belle azioni di gioco. Partono subito bene le ospiti gialloblu che conquistano un combattuto primis et con il finale di 25-20. Le padrone di casa non ci stanno e già dal secondo parziale di gioco rialzano la testa: il Gravina sbaglia meno e risulta più incisivo in fase d’attacco, riuscendo cosi a pareggiare il conteggio dei set (25-16) e, addirittura, ad operare il sorpasso nel terzo set con un 25-22 finale. La partita, però, non è ancora finita, merito delle ragazze allenate da Mister Leandri che non mollano e, con tanta determinazione si aggiudicano per 25-18 in rimonta il quarto set. Il tie break si gioca tutto all’ultimo espiro: le due squadre se la giocano punto su punto ma, alla fine, è premiata la difesa più attenta e determinata delle ospiti che si aggiudicano il quinto ed ultimo set con il finale di 15-13. Due punti fondamentali per il CUS Unime che riesce a mantenere la seconda posizione con 30 punti all’attivo seguita, però, a strettissimo giro dalla Pallavolo Zafferana (vincitrice per 3-1 in casa del Trinisi e subito dietro in terza posizione a quota 29). Poco più indietro, a 27 punti, proprio le ragazze del Gravina. A tre giornate dalla conclusione del torneo, dunque, non sono concessi passi falsi, a partire dal prossimo turno casalingo contro l’Olimpia Lavina Acibonaccorsi.

U.S.CO. Gravina – CUS Unime 2-3 (20-25, 25-16, 25-22, 18-25, 13-15)

U.S.CO. Gravina: Guglielmino, Spataro, Farmaci, La Ferrera, De Luca, Scalisi, Tomaselli, Silvestri, Brucato, Fazio, Strazzeri (k), Bertino (L1), Giordano (L2). All. barbaglio CUS Unime: Maisano, Savasta, Pace, Venuto (k), Falanga, Salvato, Arena, Alibrandi, Sgambati, Leandri V., Agnosto (L1), Mindinici (L2). All. Leandr.

V.R.

LASCIA UN COMMENTO