“Necessari i tre punti”: afferma capitan Franzò

Siracusa – Proseguire la striscia positiva, tentare di vincere anche a Bari per cercare di accorciare il distacco nei confronti del Castellana. In casa Holimpia l’obiettivo è chiaro e si chiama salvezza. Dopo i due successi consecutivi, la squadra allenata da coach Luana Rizzo si è rilanciata in classifica e, complice anche un calendario che in un mese la vedrà scontrarsi contro le dirette concorrenti per mantenere la categoria, è determinata a dare tutto per cercare l’impresa. Ieri le siracusane si sono ritrovate al palazzetto “Pino Corso” per iniziare a preparare la sfida di domenica pomeriggio in terra pugliese contro l’Asem Bari, squadra che così come l’Holimpia è a quota 15 in classifica e che occupa il quart’ultimo posto. Nell’incontro di andata a Siracusa finì 3-2 per le pugliesi, al termine di una partita che inizialmente sembrava persa ma che le siracusane con uno scatto d’orgoglio riuscirono a raddrizzare, recuperando il doppio svantaggio per poi cedere solo al tie break. Adesso però l’Holimpia è un altra squadra: viene da un ottimo momento di forma ma resta consapevole di dover lavorare sodo sui propri difetti, ma non per questo si presenterà a Bari con un atteggiamento remissivo, anzi.

“Quella contro l’Asem è una partita da vincere a ogni costo – afferma senza mezzi termini il capitano dell’Holimpia Federica Franzò -. Siamo reduci da ottimi risultati e contro le pugliesi vogliamo proseguire la nostra marcia per provare di risalire la china. Sarà una partita difficile, così com’ è difficile la corsa per la salvezza, ma di questo ne siamo ampiamente consapevoli. È arrivato il momento di dare tutto in campo, perché il quint’ultimo posto è ancora alla nostra portata e dobbiamo inseguirlo fin quando non sarà la matematica a condannarci. Ma per farlo – conclude – sarà necessario vincere a Bari e a Catania, sperando di poterci quindi giocare tutto nello scontro diretto contro il Castellana di fine aprile”.

LASCIA UN COMMENTO