Siracusa – “La salvezza passa da Bari, è inutile nasconderlo”. Parole secche e trancianti quelle di Luana Rizzo, coach dell’Holimpia Paomar Siracusa che domenica sarà impegnata in terra pugliese contro l’Asem. Una partita che vedrà sfidarsi due squadre appaiate al quart’ultimo posto in classifica nel girone I di B2, entrambe a quota 15 punti, otto in meno rispetto a quel Castellana Grotte che al momento occupa la prima posizione utile per la salvezza.

Una salvezza che le siracusane vogliono provare a raggiungere ad ogni costo, ma per farlo sarà necessario raccogliere punti sia nel prossimo turno a Bari, sia tra sette giorni a Catania contro la Pallavolo Sicilia, altra diretta concorrente. “La partita di Bari – afferma coach Rizzo, rappresenta, insieme alla sfida vinta contro il Torretta e quella di Catania, un trittico di sfide in cui ci giochiamo buona parte del campionato. In caso di risultato negativo nulla sarebbe perduto ma è ovvio che la nostra rincorsa si complicherebbe. Bari è una squadra che può vantare elementi di spessore per la categoria ed è una squadra molto tosta, sopratutto tra le mura amiche”.

Le pugliesi arrivano dalla sconfitta netta nel derby contro il Castellana Grotte, ma nell’ultimo appuntamento casalingo hanno battuto al tie break la Pallavolo Sicilia. L’Holimpia dal canto proprio viene da due successi consecutivi che le hanno consentito di rilanciarsi in classifica, ma adesso è necessario trovare ulteriore continuità.

Proprio per questo coach Rizzo ha voluto tenere alta l’attenzione durante gli allenamenti in settimana. “È vero che veniamo da un buon momento, ma dovremo continuare ad avere una mentalità e un’applicazione da squadra affamata – prosegue l’allenatrice delle siracusane – che non vuole lasciare nulla al caso. Non mi basta che le mie ragazze facciano il compitino e in settimana ho cercato di spingere sull’acceleratore, perché quando siamo concentrate giochiamo una buona pallavolo, mentre quando rallentiamo diventiamo fallose e imprecise. Non dobbiamo mai accontentarci, solo così potremo uscire con qualcosa di buono dalla partita di Bari.”

La squadra, partita alla volta di Bari, domenica mattina, grazie anche alla disponibilità della società pugliese, svolgerà una piccola rifinitura nell’impianto che ospiterà la gara con fischio d’inizio alle 18.

LASCIA UN COMMENTO