Il capitano Nicolo Bonsignore

Palermo – Positivo esordio nel mondo della pallanuoto per disabili dei Delfini Blu Palermo, a Piacenza al primo torneo nazionale, “Pallanuoto per tutti”, di questa nuova disciplina. La formazione palermitana composta da sette ragazzi autistici e cinque normodotati, ha chiuso il torneo al terzo posto, con una vittoria, due pareggi ed una sconfitta, dietro ai lombardi della Waterpolo Ability, all’Octopus Roma, e davanti al Kosmo Piacenza padrone di casa e al Don Calabria di Verona. I Delfini Blu, allenati da due giovani pallanuotisti palermitani, Blasco Di Maio e Riccardo Guaresi, hanno avuto in più a Piacenza un “maestro” di eccezione. Ogni squadra è stata infatti accoppiata ad un campione della pallanuoto italiana. I Delfini Blu hanno avuto assegnato per sorteggio Massimo Giacoppo, difensore dell’Ortigia, messinese, ex Recco e Savona, medaglia d’argento con il Settebello alle Olimpiadi di Londra nel 2012, che ha fatto da chioccia ai giovani pallanuotisti palermitani. Nella partita di esordio i Delfini Blu hanno pareggiato 5-5 con la squadra lombarda della Waterpolo Ability, dopo essere stati in vantaggio per 4-3 e poi 5-4, prima di essere raggiunti da un gol del bomber della Canottieri Napoli, Alex Giorgetti. Per i Delfini Blu tre gol dei ragazzi autistici, il capitano Nicolò Bonsignore, Pietro Chimirri e il vice capitano Gabriele Alighieri. Un gol a testa poi per Davide Di Maio e Claudio Geloso. Nel secondo incontro, I Delfini Blu hanno ceduto di misura,8-7, contro i padroni del Kosmo Piacenza al termine di una sfida molto intensa dal punto di vista agonistico. Quattro gol per Riccardo Lo Dico, uno a testa per Davide Di Maio e Claudio Geloso. Nel terzo match, successo dei Delfini Blu per 6 a 3 contro la formazione veneta del Don Calabria. Partita controllata fin dall’inizio dai ragazzi palermitani con la doppietta del capitano Nicolò Bonsignore e un gol a testa per Riccardo Guaresi, Riccardo Lo Dico, Claudio Geloso e Gregorio Messina. Nell’ultimo match, i Delfini Blu hanno pareggiato, 10-10, con i romani dell’Octopus con protagonista il capitano Nicolò Bonsignore, autore di tre reti.

E’ stata un’esperienza esaltante – commentano i due tecnici Blasco Di Maio e Riccardo Guaresi. I ragazzi sono stati bravissimi e in vasca si è creata davvero una straordinaria integrazione fra autistici e normodotati. Siamo forse andati anche al di là delle aspettative e i ragazzi sono usciti dalla piscina di Piacenza con un entusiasmo incredibile, consapevoli di avere iniziato un percorso che è solo al primo passo. Potevamo anche vincere il torneo, ci è mancato davvero poco, ma oggi è già una vittoria per tutti essere qui con questi splendidi ragazzi e la loro grande voglia e determinazione. Vogliamo ringraziare anche Massimo Giacoppo, nostro conterraneo, che è entrato pienamente nello spirito del torneo ed è stato prodigo di preziosi consigli”.

LASCIA UN COMMENTO