Siracusa – “È inutile nascondersi, quella di oggi sarà una partita fondamentale”. Queste le parole di Luana Rizzo, coach dell’Holimpia Paomar Siracusa alla vigilia della sfida di domani a Catania contro la Pallavolo Sicilia (fischio d’inizio alle ore 16). All’andata, furono le siracusane a festeggiare, conquistando un successo per 3-1 al termine di una partita vibrante ed equilibrata. Oggi le due squadre sono appaiate in classifica a quota 15 punti e nello scontro diretto di domani si giocheranno buona parte delle chance per restare aggrappate al treno salvezza.

“Sarà una battaglia – prosegue la Rizzo-. Sul campo della Pallavolo Sicilia sono cadute squadre del calibro di Santa Teresa e Lamezia, mentre la Kondor è riuscita a vincere, ma solo dopo una partita ricca di sofferenze. Questo vuol dire che le catanesi tra le mura amiche riescono a esprimere il proprio meglio. Noi dovremo essere affamate e brave a spingere fin dall’inizio sull’acceleratore, cercando di non avere cali di tensione. Non possiamo rilassarci e accontentarci di quanto fatto fino a oggi, perchè se non dovessimo riuscire a dare continuità di risultati, il pregresso non conterà nulla.”

Le siracusane hanno fatto visita alla Pvt Modica di coach Scavino per un’amichevole, la quarta stagionale, tra le due squadre. Un allenamento congiunto che ha consentito a coach Rizzo di valutare lo stato di forma delle proprie atlete al cospetto di una squadra, quella modicana, che attualemente occupa la vetta della classifica del girone. “È stato un buon test – conclude la Rizzo- anche se in alcuni frangenti siamo un po’ calate, posso ritenermi soddisfatta per la qualità di pallavolo espressa”.

LASCIA UN COMMENTO