Tribune dell’impianto natatorio universitario gremite e tanta partecipazione per uno show di alto livello. In apertura di giornata

23-2 del CUS Unime che si impone sul CC 7 Scogli per la partita di Serie B.

Messina – Ancora una volta una bellissima giornata di sport alla cittadella sportiva universitaria. Questa volta è toccato alla pallanuoto dare spettacolo, con i campioni di caratura mondiale di Ortigia e Pro Recco che hanno dato vita ad un incontro di altissimo profilo. Un bel colpo per il CUS Unime che, incontrando sin da subito il benestare della dirigenza siracusana, è riuscito a portare in riva allo Stretto la Serie A che conta, ed ancora una volta ha portato all’interno degli Impianti universitari lo sport di altissimo livello con un incontro che non poteva non attirare tantissimi tifosi provenienti da tutta la Sicilia ed anche dalla sponda calabrese. La partita vive di emozioni continue: le due formazioni non lesinano energie e fioccano le giocate spettacolari che “infiammano” il pubblico. A contribuire allo spettacolo anche un’Ortigia in buona forma che riesce a tenere viva la partita sino alla fine della terza frazione di gioco (a pochi minuti dalla terza sirena arriva il gol del +4 del Recco che spegne un pò la luce in casa siracusana); poi, nell’ultimo quarto, la maggiore fisicità ed il tasso tecnico più alto della formazione ospite prevalgono ed i campioni d’Italia prendono definitivamente il largo fino all’11-4 finale. Show in acqua ma anche un bellissimo spettacolo in tribuna, stracolma di tifosi (circa 800 presone hanno gremito le tribune dell’impianto universitario) che sino all’ultimo minuto hanno accompagnato la squadra siracusana ed hanno applaudito calorosamente alle azioni delle due squadre in acqua. Spazio, infine, alla festa, con grandi e piccoli che si sono riversati a bordo vasca per abbracciare i campioni dando spazio ad autografi e foto ricordo di questo bellissimo momento. In apertura di giornata conferma il pronostico il CUS Unime che passeggia sul 7 Scogli di Siracusa, formazione arrivata in riva allo Stretto stracolma di under; di contro i cussini scendono in acqua con tanti giocatori sino ad ora poco utilizzati dal mister cussino Naccari. 23-2 il finale in favore degli universitari che chiudono la pratica già nella prima frazione di gioco che si senza accelerare troppo si portano avanti 7-0 (doppietta di Cusmano, Balaz, Ambrosini, Vinci, Naccari F. e Bonansinga) prima della reazione ospite che arriva a 50 secondi dalla prima sirena con Denaro. Spazio, allora, a tante rotazioni e CUS Unime che gioca sul velluto allargando sensibilmente il vantaggio. Altre 13 reti per la formazione universitaria tra seconda, terza e quarta frazione di gioco prima della nuova rete ospite siglata ad inizio ultimo quarto da Motta che trafigge il giovane Spizzica, sino a quel momento bravo a chiudere la porta agli attacchi avversari. A segno in successione Balaz con una doppietta (5 gol per lui), Cama e Naccari F. (nel secondo quarto); segue nella terza frazione un’altra doppietta di Balaz, Cama, Ambrosini, Cusmano, Naccari A., Bonansinga e Giacoppo. Ad inizio ultimo periodo apre Vinci prima della marcatura ospite, e poi prosegue la formazione universitaria fino a chiusura di partita con Aiello, Ambrosini e Naccari F. Chiude il sabato di pallanuoto nuovamente il CUS Unime, sconfitto per mano della Polisportiva Acese (11-5 il finale) nell’inocntor del CampionatO Promozione.

CUS Unime – CC 7 Scogli: 23-2 (7-1, 4-0, 8-0, 4-1) CUS Unime: Spizzica, Vinci 2, Maiolino, De Francesco 1, Giacoppo 1, Bonansinga 2, Cusmano 3, Aiello 1, Ambrosini 2, Naccari F. 3, Naccari A. 1, Balaz 5, Cama 2. CC 7 Scogli: Di Silvestri, Insolia, Nicotra, Macca, Adragna, Motta 1, Giacchi, Carpinteri, Denaro 1.

V.R.

LASCIA UN COMMENTO