Esibizione di taekwondo al Palaoreto da parte di studenti allenati dalle fiamme oro

Palermo – La Polizia di Stato, nell’ambito delle iniziative di promozione dei valori della legalità e della giustizia tra gli adolescenti, svolte nel corso dell’anno scolastico in collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia, attraverso istruttori qualificati appartenenti alla Sezione Giovanile di Palermo del Gruppo Sportivo “Fiamme Oro”, ha impartito, nelle ore destinate all’educazione fisica, lezioni della disciplina marziale Taekwondo agli studenti degli Istituti Comprensivi “Di Vittorio”, “M.Buonarroti”, “Russo-Raciti” e “Tenente Onorato”.

Al “PalaOreto” si è svolto il momento conclusivo del progetto. I giovani atleti si sono esibiti nella disciplina sportiva, mostrando quanto appreso durante l’anno.

Dati gli ottimi risultati raggiunti e nella ferma convinzione che la pratica dello sport possa costituire un efficace strumento di avvicinamento dei giovani alle istituzioni e di promozione di sani valori e principi, l’iniziativa proseguirà anche per il prossimo anno scolastico, coinvolgendo ulteriori istituti scolastici.

All’evento del PalaOreto hanno partecipato oltre 200 studenti provenienti da diversi istituti scolastici cittadini, a bordo di pullman della Polizia di Stato ed altri se ne sono aggiunti, provenienti a piedi da istituti della zona di via Oreto.

Dopo una iniziale fase di presentazione e di saluti di benvenuto all’uditorio, lo speaker, una poliziotta dell’Ufficio Personale, ha annunciato l’inizio dell’esibizione di taekwondo da parte degli studenti che hanno partecipato al progetto.

E’ seguita una dimostrazione, sempre con riferimento alla stessa disciplina marziale, da parte degli appartenenti al gruppo sportivo “Fiamme Oro” Palermo.

Ogni evoluzione di queste due dimostrazioni è stata descritta dall’Assistente Capo Antonino Cutugno, in forza all’Ufficio Personale della Questura e responsabile del citato gruppo sportivo palermitano.

A conclusione dell’evento sono stati donati agli studenti gadget della Polizia di Stato.

LASCIA UN COMMENTO