Ragusa – Sarà una prova di abilità dalle suggestioni molto particolari quella che animerà, venerdì sera, a partire dalle 22, la prima giornata della XXIII edizione dell’Autogiro della provincia di Ragusa promosso dal Veteran Car Club Ibleo. Suggestiva perché si terrà lungo corso Umberto a Modica, quindi all’ombra dei palazzi barocchi, con una descrizione audio di tutte le auto che sfileranno lungo la strada del passeggio della città della Contea dinanzi, com’è presumibile, a centinaia di persone alcune delle quali appassionate di motori oltre che delle carrozzerie scintillanti dalle fogge retrò. “Abbiamo pensato a questa prova di abilità, in uno scenario unico come quello modicano – afferma il presidente del Veteran, Antonino Provenzale, a nome di tutto il consiglio direttivo – perché più volte l’accoglienza nei nostri confronti, da parte della città della Contea, è stata su alti livelli. E, quindi, in occasione della nostra manifestazione di punta, ci è sembrato naturale restituire, per così dire, la cortesia con una performance che, ne siamo certi, non mancherà di attirare l’attenzione di tutti i presenti. Insomma, si annuncia un momento davvero suggestivo che cercheremo di esaltare nella maniera più adeguata”. Nel pomeriggio di venerdì, i partecipanti all’Autogiro effettueranno una visita guidata per i principali monumenti di Modica. La kermesse proseguirà anche sabato e domenica lungo le strade della provincia di Ragusa. Merita evidenza altresì l’iniziativa dell’8 settembre quando, a mezzogiorno, il gruppo, dopo la visita guidata del centro storico, si trasferirà alla stazione ferroviaria per raggiungere con il treno il castello di Donnafugata. In serata, poi, all’hotel Mediterraneo, si terrà la cena di gala con lo spettacolo musicale dei Fratelli La Strada. Intanto la polizia parteciperà alla manifestazione con una Giulietta TI Seconda serie, anno 1960.

Giorgio Liuzzo

LASCIA UN COMMENTO