Messina – Gli universitari rifilano un rotondo 7-0 alla PGS Don Bosco ed iniziano in maniera perfetta. Gara a senso unico da parte dei ragazzi allenati da Spignolo. Prossimo turno con il big match CUS – Raccomandata: “prove tecniche di primato”.

Comincia come meglio non potrebbe il Cus Unime che, alla partita d’esordio in Serie B, nell’Impianto casalingo della Cittadella Sportiva Universitaria strapazza i barcellonesi della PGS Don Bosco con una perfetta. Il finale di gara è di 7-0 in favore dei padroni di casa, risultato che racconta in maniera perfetta quale sia stato l’andamento del match. Gara a senso unico sin dalle prime battute, con i gialloblu che conducono con autorità ed impediscono agli ospiti di entrare in partita e ripetere la prestazione positiva messa in campo nel primo turno contro Giardini. Modulo a trazione offensiva messo in campo da Mister Spignolo che si rivela vincente: 3-0 all’intervallo e gara praticamente archiviata, con gli ospiti che non riescono mai ad impensierire la porta universitaria. Nella prima frazione emozioni sin da subito, con uno scatenato Andrea Blandini che va in gol all’8’ ed al 25’ (tripletta alla fine per il catanese). Prima del rientro negli spogliatoi ci pensa Aldo D’Andrea (il migliore in campo) ad arrotondare il parziale e ad allungare ulteriormente nel secondo tempo con altre due reti su angolo corto. Gloria anche per il bomber di razza Marcello Arena che sigla la rete del 7-0 finale. Primi tre punti e vittoria meritata per il Cus Unime che gioca in maniera perfetta e trova in un Santo Giuffrida ispiratissimo l’uomo che fa la differenza in mezzo al campo. Peccato solamente per il brutto infortunio occorso ad una manciata di minuti all’attaccante cussino Alessandro Rinaldi, al quale i compagni hanno voluto dedicare la bella vittoria. “Bravissimi i ragazzi ma rimaniamo con i piedi per terra – questo il commento di un moderato Giacomo Spignolo – abbiamo giocato una buona gara ma attenzione a non montarci la testa. La stagione è ancora molto lunga e dovremo essere bravi a giocare tutte le partite con la stessa mentalità di oggi. Abbiamo approcciato l’incontro nel migliore dei modi, impedendo agli avversari di tentare la minima reazione e questo ha fatto la differenza”. Soddisfazione per Andrea Blandini, autore di una tripletta: “Tre gol alla prima di campionato non capitano sempre e quindi non posso che esserne felice. Abbiamo fatto una bellissima gara ed interpretato al meglio le indicazioni del nostro Mister, con un modulo a trazione offensiva che ci ha permesso di giocare al meglio. Ottima la prova del reparto difensivo e poi bellissime le prove in mezzo al campo di Santo Giuffrida ed in attacco di Altro D’Andrea. Anche il ruolo che mi è stato assegnato in mezzo al campo, seppur dispendioso, mi piace molto e, quindi, sono sicuro che mi divertirò parecchio in questa stagione”. Testa, adesso, al prossimo turno, quando i cussini affronteranno alla cittadella sportiva universitaria la Raccomandata Giardini, sfida che vale a tutti gli effetti il primato in classifica.

LASCIA UN COMMENTO