Palermo 3 Luglio 2016 – A Villa Niscemi, presentato l’incontro di boxe per l’assegnazione

del titolo italiano Pesi Mediomassimi tra Benny Cannata e David Rettori, in

programma questa sera, alle ore 21, a Villa Filippina.

All’incontro con i giornalisti, oltre agli sfidanti che hanno effettuato la

tradizionale pesatura pre match, erano presenti il sindaco

Leoluca Orlando, l’assessore allo Sport, Giuseppe Gini, i due maestri Ivano

Biagi e Salvo Cannata, il procuratore di entrambi gli atleti, Francesco

Ventura, e Sergio Cavallari, organizzatore dell’incontro, insieme a Onde

S.r.l.

L’incasso, il costo del biglietto-invito per assistere al

match è di 15 euro, sarà devoluto per le attività di avviamento allo sport

per i bambini delle Case Famiglia di Palermo.

“Palermo – ha detto il sindaco Orlando – ospiterà per la prima volta

l’incontro di boxe per la conquista del titolo italiano, a conferma del

fatto che la nostra città è tornata ad essere attrattiva anche sul fronte

dei grandi eventi sportivi. Questo è un nuovo motivo di orgoglio, sicuro

che tantissimi palermitani potranno assistere ad un avvenimento importante,

utile anche a rilanciare a livello territoriale questa attività agonistica

e, allo stesso tempo, rinsaldare il legame fra attività sportive e attività

sociali e solidali”.

Grande soddisfazione per la scelta di Palermo è stata espressa anche

dall’assessore allo Sport, Giuseppe Gini. “La Boxe è uno sport molto duro,

– ha dichiarato Gini – richiede grande fatica e vanta antiche tradizioni.

Sono convinto che questo incontro possa aprire una stagione di grande boxe

nella nostra città”.

I:

Classe 1980 Benito Cannata, per tutti ormai Benny soprannominato

“Destroyer”, debutta come professionista nel 2013.

Con 7 match vinti senza nessuna sconfitta, si qualifica ufficialmente come

sfidante al Titolo Italiano.

Nel corso della sua carriera ha registrato il 71% dei KO.

La palestra in cui ha cominciato ad allenarsi Benny Cannata, é oggi sua, e

viene gestita insieme al maestro Salvatore Cannata che, grazie

all’esperienza maturata negli anni, ha creato il Team Cannata.

La A.S.D. Pugilistica Cannata – Suprema Boxe è una realtà sportiva di

livello nazionale, che opera da decenni nel settore agonistico fornendo

supporto e preparazione ad atleti già affermati, dilettanti e appassionati

che si avvicinano per la prima volta al mondo del pugilato.

Un ambiente complesso in cui sacrifici, disciplina, coraggio e lealtà

motivano i giovani atleti ad affrontare la vita, a lottare fuori e dentro

il ring, con tenacia e cuore impavido.

Classe 1977 David Rettori, definito l’Ingestibile, professionista

fiorentino in forza al Team Biagi. Dopo 70 incontri da dilettante, debutta

come professionista nel 2004. Interrompe il percorso nel 2006 per

riprenderlo poi, nell’agosto 2011, sotto la guida del maestro Ivano Biagi

che lo segue fin dagli esordi.

David Rettori è affiliato alla Boxing Club Calenzano e si allena nella

storica palestra Samurai Club, di Gianni Zaccaria a Firenze. Rettori e il

Team Biagi si affidano alla preparazione atletica di Luigi Ferraro.
Palermo 3 Luglio 2016 – A Villa Niscemi, presentato l’incontro di boxe per l’assegnazione

del titolo italiano Pesi Mediomassimi tra Benny Cannata e David Rettori, in

programma questa sera, alle ore 21, a Villa Filippina.

All’incontro con i giornalisti, oltre agli sfidanti che hanno effettuato la

tradizionale pesatura pre match, erano presenti il sindaco

Leoluca Orlando, l’assessore allo Sport, Giuseppe Gini, i due maestri Ivano

Biagi e Salvo Cannata, il procuratore di entrambi gli atleti, Francesco

Ventura, e Sergio Cavallari, organizzatore dell’incontro, insieme a Onde

S.r.l.

L’incasso, il costo del biglietto-invito per assistere al

match è di 15 euro, sarà devoluto per le attività di avviamento allo sport

per i bambini delle Case Famiglia di Palermo.

“Palermo – ha detto il sindaco Orlando – ospiterà per la prima volta

l’incontro di boxe per la conquista del titolo italiano, a conferma del

fatto che la nostra città è tornata ad essere attrattiva anche sul fronte

dei grandi eventi sportivi. Questo è un nuovo motivo di orgoglio, sicuro

che tantissimi palermitani potranno assistere ad un avvenimento importante,

utile anche a rilanciare a livello territoriale questa attività agonistica

e, allo stesso tempo, rinsaldare il legame fra attività sportive e attività

sociali e solidali”.

Grande soddisfazione per la scelta di Palermo è stata espressa anche

dall’assessore allo Sport, Giuseppe Gini. “La Boxe è uno sport molto duro,

– ha dichiarato Gini – richiede grande fatica e vanta antiche tradizioni.

Sono convinto che questo incontro possa aprire una stagione di grande boxe

nella nostra città”.

I:

Classe 1980 Benito Cannata, per tutti ormai Benny soprannominato

“Destroyer”, debutta come professionista nel 2013.

Con 7 match vinti senza nessuna sconfitta, si qualifica ufficialmente come

sfidante al Titolo Italiano.

Nel corso della sua carriera ha registrato il 71% dei KO.

La palestra in cui ha cominciato ad allenarsi Benny Cannata, é oggi sua, e

viene gestita insieme al maestro Salvatore Cannata che, grazie

all’esperienza maturata negli anni, ha creato il Team Cannata.

La A.S.D. Pugilistica Cannata – Suprema Boxe è una realtà sportiva di

livello nazionale, che opera da decenni nel settore agonistico fornendo

supporto e preparazione ad atleti già affermati, dilettanti e appassionati

che si avvicinano per la prima volta al mondo del pugilato.

Un ambiente complesso in cui sacrifici, disciplina, coraggio e lealtà

motivano i giovani atleti ad affrontare la vita, a lottare fuori e dentro

il ring, con tenacia e cuore impavido.

Classe 1977 David Rettori, definito l’Ingestibile, professionista

fiorentino in forza al Team Biagi. Dopo 70 incontri da dilettante, debutta

come professionista nel 2004. Interrompe il percorso nel 2006 per

riprenderlo poi, nell’agosto 2011, sotto la guida del maestro Ivano Biagi

che lo segue fin dagli esordi.

David Rettori è affiliato alla Boxing Club Calenzano e si allena nella

storica palestra Samurai Club, di Gianni Zaccaria a Firenze. Rettori e il

Team Biagi si affidano alla preparazione atletica di Luigi Ferraro.

LASCIA UN COMMENTO