Messina 22 dicembre 2016 – Il primo derby cittadino di Indoor League di hockey indoor se lo aggiudica lo Polisportiva
Universitaria, che supera per 6-2, al PalaSanFilippo, un CUS Unime che tiene testa ai cugini
per tre quarti di gara, ma alla fine è costretto a cedere.
Nonostante il risultato finale è stata una gara abbastanza equilibrata, con i cussini
maggiormente intraprendenti rispetto alla PUM. È Marco De Domenico, estremo difensore della
Polisportiva Universitaria, a rendersi protagonista di svariati pregevoli interventi che frenano
l’entusiasmo dei cussini, mentre sul fronte opposto Murè riesce a sbloccare il risultato
regalando la prima esultanza a Mister Antonio Spignolo. Passa poco, però, e capitan Rinaldi
riporta il risultato sul pari con una gol da cineteca. 1-1 al termine della prima frazione ed
andamento della partita che non cambia anche nella ripresa: un buon CUS Unime si propone
con intraprendenza in avanti, ma alcune sbavature difensive costano care alla truppa allenata
da Giacomo Spignolo. Luigi Spignolo e Ottavio Murè trovano le giuste giocate per chiudere una
gara che stava diventando complicata dopo il secondo apri cussino a firma di Ciccio D’Andrea
a 12 minuti dal termine. Chiudono i conti Fabio Intersimone e Aldo D’Andrea.
“Nonostante il risultato finale – commenta il Mister del CUS Unime Giacomo Spignolo – la
squadra ha giocato bene. Abbiamo affrontato una squadra attrezzata per accedere alle finali e,
dunque, paghiamo a caro prezzo le troppe disattenzioni difensive. Gara 2 sarà sicuramente
difficilissima, ma non abbiamo alcuna intenzione di mollare: dobbiamo partire mentalmente
dallo 0-0”.
Frena l’entusiasmo, per la PUM, il tecnico Antonio Spignolo: “Non abbiamo giocato bene,
soprattutto nel primo tempo, quindi non dobbiamo assolutamente sottovalutare la partita di
ritorno quando troveremo un CUS Unime sicuramente agguerrito”.
La partita di ritorno valida per la qualificazione per l’accesso alle finali tricolore si giocherà
domenica 8 gennaio: impegno sicuramente gravoso per i cussini che, comunque, ce la
metteranno tutta per tentare il colpo sensazionale.
Valeria Ruggeri

LASCIA UN COMMENTO