Palermo 20 gennaio 2017 – Si svolgeranno, il 24 ed il 31 gennaio le fasi della manifestazione sportiva “Scortiamo la legalità”, il torneo di calcio a 5 maschile a cui parteciperanno diverse rappresentative scolastiche.
Il torneo, giunto alla seconda edizione, è stato promosso dall’I.C.S. Maredolce con il contributo dell’Assessorato Regionale dell’Istruzione e alla Formazione Professionale, per ribadire l’importanza dello sport nell’impegno antimafia.
Alla giornata del 24 gennaio è dedicata la parte agonistica con le gare a cui parteciperanno diversi plessi scolastici della terza circoscrizione comunale tra cui “Bonagia” – “L. Pirandello – Borgo Ulivia” – “G. Oberdan” – P. Mattarella” – “Quasimodo” – E. Salgari”, per la categoria “pulcini”; per la categoria “ragazzi” e “cadetti” invece saranno in campo le formazioni dell’I.C.S. Maredolce contro le formazioni della scuola “A. Di Stefano” di Erice (TP).
Il giorno 31 gennaio, infine, sarà dedicato alla fase finale delle gare ed alle premiazioni con l’intervento di alcuni ospiti, come testimonial dell’impegno antimafia.
É prevista la partecipazione di alcuni tra i più noti familiari di vittime di mafia tra cui: Michele Costa (figlio del Procuratore della Repubblica Gaetano Costa), Nardina Gebbia (sorella di Filippo Gebbia (vittima innocente di una strage di mafia a Porto Empedocle), Tina Martinez (moglie di Antonio Montinaro della scorta del Giudice Falcone) e Luciano Traina (fratello di Claudio Traina della scorta di Paolo Borsellino).
Un torneo, che, oltre all’avvenimento agonistico prevede alcuni momenti diversi, tra cui la premiazione del vincitore del concorso grafico-pittorico “Un cartellone per la legalità” dedicato alle vittime della mafia.
Altro momento importante della manifestazione, sarà l’attività di animazione con esibizioni di hip hop, ginnastica ritmica e danza moderna delle polisportive e associazioni sportive da sempre vicine all’Istituto Comprensivo “Maredolce”, quali “Hip Hop ASD Harmony Body System” con l’insegnante Giovanna Schiera, “Ginnastica Ritmica Polisportiva Bonagia” con l’insegnante Patrizia anello. Tra le esibizioni è prevista la danza Hip Hop in assolo di Chiara Galante.
Dopo il successo della prima edizione del torneo, anche quest’anno si prevede un grande afflusso di pubblico e di rappresentanze delle istituzioni, affinché si tenga sempre alta l’attenzione alla lotta alla mafia e a tutte le sue forme di prevaricazione ed infiltrazione nel tessuto sociale, puntando sulle nuove generazioni, per raggiungere l’obiettivo di liberarci del cancro mafioso.

Antonino Gibiino

LASCIA UN COMMENTO