Messina 20 gennaio 2017 – A seguito della proroga della chiusura della via San Filippo Bianchi fino al 31 gennaio, oggi, verrà riproposto un evento di ApolloSpazioArte che non aveva avuto luogo il 29 dicembre a causa del maltempo. Il  Liceo scientifico “Archimede”, in collaborazione con il Corso di Laurea Magistrale in “Scienze motorie”, avrà l’opportunità di presentare ufficialmente alla città, dalle ore 9.00 in poi, un nuovo sport l’Orienteering. La gara, alla quale parteciperanno molte scuole, comprese alcune della provincia, sarà l’occasione per far conoscere questo nuovo sport, e sarà il preludio della gara-evento che si svolgerà il 24 maggio a Messina. Per la prima volta, infatti, la Città dello Stretto ha aderito al  World Orienteering Day, la Giornata Mondiale di Orienteering alla quale si sono iscritte tantissime città di ben 60 Paesi.
La disciplina, che sempre più appassiona giovani e meno giovani, consiste in una gara in cui i contendenti si sfidano nel percorrere un itinerario nel più breve tempo possibile. Luogo di svolgimento inizialmente erano i boschi, ma da un po’ di tempo sempre più spesso si opta per  altri ambienti naturali, quali spiagge, laghi, oppure, dato l’alto gradimento riscontrato, i centri storici delle grandi città
I partecipanti vengono forniti di una mappa dettagliata in cui sono cerchiati in rosso dei punti da individuare. Ognuno può scegliere liberamente la strada per raggiungerli: sono posti di controllo, con un preciso codice, chiamati “lanterne”. Una volta scoperte le “lanterne” i partecipanti devono trascrivere il codice  di riconoscimento su un taccuino, definito “testimone”, e continuare  fino a quando avranno completato la ricerca assegnata. E’  una gara a cronometro, le partenze vengono scaglionate, vince chi ha fatto l’itinerario nel più breve tempo.
Nella gara che si svolgerà nella via S. Filippo Bianchi e in quelle adiacenti è stata introdotta una novità: le lanterne classiche sono state, infatti, sostituite con bottiglie riciclate e colorate in bianco e arancione, sia perché le classiche lanterne sarebbero state troppo visibili, sia per aggiungere un ambientalistico invito al riciclo. Che sia una disciplina sportiva in crescita, seguita con attenzione dal mondo che ruota attorno allo sport, lo dimostra il fatto che questa iniziativa ha ricevuto il patrocinio del CONI-Point Messina e della Fiso. Accanto a loro, quali partner,  il Liceo scientifico “Archimede”, la Multisala Apollo e gli alunni del progetto di Alternanza Scuola-Lavoro alla Multisala Apollo.
Tania Toscano

LASCIA UN COMMENTO