Spataro e Mannino
Tommaso Spataro

 

Palermo – “Quando lo sport ha il volto dei giovani” – Tommaso Spataro, uno credibile. «Lo sport è sinonimo di bravura, rispetto delle regole e gioco di squadra. E’ in questa cornice che presentiamo un giovane atleta di nome Tommaso Spataro di anni diciassette che dall’età di cinque anni ha pensato di alimentare la sua passione per lo sport. Tommaso è un valido giovane, frequentante il terzo anno presso l’Istituto di Istruzione Secondaria Superiore “Francesco Ferrara” di Palermo che ben coniuga studio e sport. “Da sempre ho creduto nelle tecniche dello sport come aggregazione di giovani che danno il meglio di sé senza cadere nella trappola della violenza – dice Tommaso – perché scendere in campo vuol dire rispetto dell’avversario e gioco sano”. Il giovane in questione fa parte dell’Under diciassette del Palermo Calcio e precisa: “Ho dinnanzi a me tanta strada da fare, dove sicuramente dovrò superare tanti ostacoli e fare tanti sacrifici, nella certezza che riuscirò ancora una volta a dare il meglio di me”. Tommaso da tempo fa parte del Parlamento della Legalità Internazionale e Multietnico che ha sede proprio al “Ferrara”, guidato e coordinato dal Prof. Nicolò Mannino. Alla domanda, può essere il calcio un modo concreto per dire NO al razzismo, precisa: “Il vero sport unisce e aggrega giovani da tutte le etnie, non divide ma fa sentire i giocatori una vera famiglia e educa a divenire un mezzo sia di divertimento che di antagonismo puro”. Legalità e sport è un binomio che piace ai giovani che sanno scendere in campo e dare il meglio di sé convinti che il primo goal va fatto a favore della vita. A Tommaso gli auguri da parte di tutta la “Terza P” del Ferrara».

longo@gdmed.it

Giuseppe Longo

 

LASCIA UN COMMENTO