Siracusa – “Risultato bugiardo, abbiamo messo sotto per 60′ un avversario fortissimo. Purtroppo gli episodi ci hanno penalizzato, il primo gol è stato un tiro fortunato allungato dal vento.  Il secondo ci ha tagliato le gambe. Non siamo rassegnati, lotteremo sino alla fine, mi rendo conto del malcontento dei tifosi. Quando si arriva da tre sconfitte è logico subire le contestazioni: ripartiamo dai 60′ con la Reggina, ma ribadisco non siamo cotti e rassegnati”.

LASCIA UN COMMENTO