Ragusa – Centello di Ragusa sul parquet di Empoli al termine di una gara nella quale le biancoverdi hanno giocato da “grande”, non lasciando praticamente nulla alle padrone di casa che sono riuscite a resistere soltanto nel primo quarto. Poi la Passalacqua ha preso il largo e ha chiuso con largo anticipo la contesa rispetto alla sirena finale. Il punteggio di 55-100 e la differenza tra le due squadre alla voce “valutazione” (30-138) raccontano da soli una partita che dal secondo quarto in poi non ha avuto più nulla da dire. Ragusa con cinque giocatrici in doppia cifra (25 Romeo, 20 Hamby, 14 Kuster, 13 Harmon e 10 Consolini) mette il punto numero 26 in classifica su 17 partite disputate (le biancoverdi devono ancora osservare il proprio turno di riposo) con la squadra di Recupido appaiata con Schio ma con le orange che si sono già fermate e che conservano comunque la migliore differenza canestri nei confronti delle iblee. “Buona prestazione – commenta coach Recupido – primo quarto in equilibrio che ci ha visti molto soft in difesa e loro sono riuscite a segnare ben 24 punti, ma già nel secondo quarto abbiamo praticamente chiuso la partita facendo un bel parziale. Sul resto della partita c’era poco da dire. Abbiamo ruotato tutte, abbiamo risparmiato un po’ di energie, abbiamo dato un po’ di minuti a chi ne aveva di bisogno come Formica e dunque siamo contenti che sia andato tutto bene. Adesso testa a Vigarano che sarà ben altra partita, molto più impegnativa e da martedì bisogna riprendere a lavorare sodo senza farsi ubriacare dai punti segnati”. La Passalacqua è infatti attesa dalla seconda trasferta consecutiva che la vedrà domenica prossima sul parquet di Vigarano. Poi sarà tempo di coppa Italia.

Ph:Romeo

Michele Farinaccio

LASCIA UN COMMENTO