Siracusa – Siracusa: Crispino, Fricano Gio(80′ Russini), Ott Vale,(73′ Del Col) Palermo, Catania, Daffara, Di Sabatino, Bertolo, Tiscione, Bruno, Souare(66′ Parisi)

A disposizione: Genovese, Boncaldo, Parisi, Del Col, Vazquez, Talamo, Cognigni, Fricano Gia, Mustacciolo, Rizzo, Russini, Lombardo

Allenatore  Raciti

Viterbese: Valentini, Atanasov, Cenciarelli(46′ Zerbin), Rinaldi, Ngissah(46′ Pacilli), Palermo, Baldassin, Mignanelli, Luppi(41′ Polidori) Sini(73′ Molinaro) Damiani(61′ Vandeputte)

A disposizione: Demba, De Giorgi, Coda, Sparandeo, Vandeputte, Milillo, Coppola, Zerbin, Polidori, Pacilli, Molinaro, Tsonev

All Calabro

Arbitro: Bitonti di Bologna

Reti: 34′ Tiscione

Angoli: 4-1

Ammoniti: 19′ Ott Vale, 43′ Sini, 53′ Mignanelli, 55′ Palermo, 80′ Fricano

Una prodezza di Tiscione regala tre punti pesanti al Siracusa che ha sconfitto al De Simone la Viterbese.

Contro l’ ambizioso undici laziale, Raciti non ha Turati,recupera Tiscione, panchina per Parisi. La prima conclusione è di Mignanelli al 2′, blocca Crispino.Il Siracusa risponde un minuto dopo con Palermo che serve Catania, a lato la conclusione. Bello schema al 5′, Tiscione per Catania, tiro fuori di poco. Gli azzurri tengono bene il campo e contrasta il palleggio ospite con un buon pressing. Baldassin si fa vedere al 21′ , da dimenticare la conclusione. Macroscopico fallo ai danni di Souare in area al 22′ , lascia correre l’ arbitro. Strepitosa azione di Catania al 25′ , palla a Tiscione che chiama in causa Valentini.

Baldassin, al 31′, vede bene il taglio di Luppi, ma l’ attaccante conclude male.

Al 34′ grande giocata di Tiscione che va via, e di sinistro beffa il portiere laziale, portando in vantaggio la sua squadra.

Strepitoso Ott Vale al 42′ la sua rovesciata costringe Valentini in angolo. Al 44′ punizione di Tiscione e Bertolo di testa colpisce la traversa. Azzurri in vantaggio al termine del primo tempo.

Nella ripresa doppio cambio per la Viterbese, Zerbin e Pacilli al posto di Cenciarelli e Ngissah. I laziali si riversano in attacco, ma gli azzurri occupano bene gli spazi e si affidano alle ripartenze. Occasione d’oro per Polidori al 64′, ma l’attaccante non riesce ad impattare per la conclusione.

Al 72′ Tiscione si guadagna una punizione da ottima posizione: conclusione debole e facile per Valentini. Parisi spreca il 2-0 al 91′, si soffre sino alla fine, ma il Siracusa torna meritatamente al successo.

LASCIA UN COMMENTO