Messina – Partita di campionato numero 11 per il Cus Unime che domani, con inizio alle ore 16.30, si tufferà nelle acque del Foro Italico ospite della Roma 2007 Arvalia.

Test probante per il Cus Unime che, nella giornata che segna il giro di boa del torneo di A2, si misura in casa di una delle big del torneo, attualmente in terza posizione nella classifica generale a quota 19 lunghezze insieme al Latina. Segue a strettissimo giro (18 punti) il gruppetto composto da Roma Vis Nova e Pescara Pallanuoto e del quale fanno parte anche i messinesi, grazie ad un percorso sino a questo momento più che positivo.

La partita di domani, dunque, sarà un ottimo banco di prova per i gialloblu chiamati a tentare di fare risultato per dare continuità al filetto di vittorie delle ultime due giornate in una piscina dove, però, i padroni di casa non hanno mai conosciuto la sconfitta in questa stagione. Davanti ai propri tifosi i romani, infatti, hanno collezionato 5 vittorie in altrettanti incontri disputati, segno di una solidità di squadra costruita soprattutto su una buonissima tenuta difensiva: non a caso l’Arvalia, con le sue 68 reti incassate, si attesta come la seconda migliore difesa del torneo subito dopo la capolista. Sono solo 3 le sconfitte, invece, dei capitolini arrivate tutte lontano Roma mentre è importante il pareggio registrato ad inizio febbraio in casa della capolista Rari Nantes Salerno (4-4).

A Roma i cussini troveranno un’avversaria agguerrita, intenzionata a recuperare subito dopo il passo falso dell’ultimo turno in casa del Telimar Palermo e, soprattutto, a non perdere l’imbattibilità casalinga. I tre punti, inoltre, permetterebbero ai romani di rimanere a stretto contatto delle prime due della classe. Punti in palio che fanno gola anche al Cus Unime, intenzionato a fare uno sgambetto ai romani per dare continuità all’ottimo periodo e rimanere attaccato al treno delle grandi, cosi come conferma nella sua analisi il tecnico dei gialloblu Sergio Naccari: “Sarà una grande partita e torno con grande piacere in una bellissima piscina dove ha tanti bei ricordi da atleta. Andiamo a Roma per giocarci la partita con grande consapevolezza: siamo in un ottimo momento di forma e dobbiamo continuare cosi. Tuttavia sappiamo che non sarà una trasferta per nulla semplice perché la squadra di Ciocchetti è davvero molto forte, per molti considerata anche come la vera sorpresa del torneo, ma atleti come Faiella, Fiorillo e soprattutto del grande ex Vittorioso rappresentano gli ennesimi grandi nomi di questo torneo spettacolare”.

V.R.

LASCIA UN COMMENTO