Messina – Dal bilancio sicuramente più che positivo della stagione appena conclusa il CUS Unime pone le basi per programmare al meglio l’annata sportiva alle porte, partendo innanzitutto da una rinnovata prima squadra che punta decisa a ripetere lo spettacolare cammino in Serie B dello scorso anno ma guardando con estrema attenzione anche al settore giovanile.

Fiducioso e pieno di carica il responsabile del settore hockey cussino e tecnico della prima squadra Giacomo Spignolo, convinto che anche per il 2019/2020 il Cus Unime farà molto bene. “Nella scorsa stagione siamo stati protagonisti di un cammino esaltante in Serie B, facendo vedere a tutti che il CUS ha le carte in regala per giocarsela su tutti i campi e fermandoci solo sul più bello. Altrettanto bene hanno fatto anche le nostre squadre giovanili che hanno disputato degli ottimi campionati ed hanno mancato solo di un soffio una finale Nazionale: Adesso, però, dobbiamo ripartire da questi ottimi risultati e programmare al meglio la stagione alle porte. Ripartiamo dalla mia conferma in panchina e da quella importante di tutto lo Staff: dal Prof. Raco, che curerà tutta la parte atletica e fisioterapeutica, al Team Manager Peppe Pinnizzotto, collante di assoluto valore tra atleti e dirigenza. Sono molto soddisfatto anche degli innesti in rosa, tra i quali Alessandro Anselmi, Ermanno Occhipinti, Giorgio Montes, Vincenzo Tumino e Michele Malluzzo, cosi come delle importanti riconferme che portano il nome di Santo Giuffrida ed Andrea Blandini, ai quali si aggiunge Gigy Spignolo, al rientro dopo l’esperienza positiva in Spagna. Sarà, quindi, un CUS altamente competitivo anche se perdiamo elementi di spessore come Aldo D’Andrea (tesserato per il Brescia in A2) e Federico Ficarra (vicino ad un club blasonato di B in Nord Italia); nella prima parte di stagione, inoltre, dovremo fare a meno di Marco De Domenico ed Emanuele De Gregorio, chiamati all’importante esperienza nel Bratislava HT. Siamo in attesa, infine, delle risposte di Ottavio Murè e Lorenzo Giunta, ma in generale siamo molto soddisfatti, potendo anche contare su alcuni giovani molto interessanti come Salvo Auditore, Daniele Romano, Alberto Abate ed il bomber Cristian Visalli – 22 reti nei campionati giovanili nella scorsa stagione”.

A poche settimane dalla ripresa dei lavori sul campo, dunque, scalda i motori il Cus Unime, in vista di una Serie B a 4 squadre composta da Cus appunto, PGS Don Bosco Barcellona, Gs Raccomandata e la squadra Under 21 della Polisportiva Valverde

V.R.

LASCIA UN COMMENTO