Messina – Grinta, determinazione ma soprattutto tanto cuore sono state le determinanti fondamentali di una partita superlativa giocata dal Cus Unime. Alla prima alla Cittadella i ragazzi allenati da Mister Naccari riescono a cancellare il passo falso dell’esordio in A2 ed a regalarsi una bellissima vittoria contro la quotata Roma 2007 Arvalia. Sempre avanti i messinesi, che avrebbero anche la possibilità di portarsi sul +4 a metà gara, vengono sul finale raggiunti da una Roma mai doma. Ala fine, però, l’ottima prova del collettivo e le parate preziosissime di uno Spampinato in giornata di grazia (per lui anche un rigore neutralizzato) portano tre punti importantissimi per i gialloblu.

Parte bene il Cus Unime che dopo pochi secondi mette la testa avanti con Geloso, raggiunto subito sul pari con la rete di Toth. Vittorioso segna il 2-1 ma la Roma trova nuovamente l’equilibrio con Letizi prima dell’intervallo. La musica cambia totalmente a favore dei messinesi nel secondo parziale. Botta e risposta con le reti di Eskert e Re (3-3). Poi assolo cussino che vale il +2 prima del cambio vasca con le reti di Paratore e Cusmano. In mezzo anche il rigore parato da Spampinato. La roma ad inizio terza frazione prova ad accorciare ma il CUS, sospinto dal numerosissimo pubblico di casa, trova l’ulteriore allungo con Eskert e Vittorioso (7-4). La Roma reagisce immediatamente e, prima dell’ultimo riposto, si concede due reti (Toth e Gianni) che valgono il pericoloso 7-6. Nell’ultima frazione succede di tutto: la tensione agonistica sale con entrambe le formazioni non si risparmiamo alla ricerca della vittoria. Il Gladiatore gialloblu trova ad inizio periodo il momentaneo +2. Re accorcia per i suoi ma sarà l’ultima rete del match, che fissa il risultato sull’8-7 per i messinesi.

È stata una vera impresa – commenta Peppe Spampinato – Nono abbiamo mai mollato, siamo stati sempre sopra ed alla fine abbiamo portato a casa i tre punti. Queste son le vittorie più belle e per noi devono essere un punto di partenza. Quest’anno c’è un gran bel gruppo: ci aiutiamo ci sosteniamo a vicenda ed al di là della mia prestazione questa è la vittoria di tutto il gruppo, soprattutto davanti ai nostri tifosi. La cittadella è il nostro fortino: dobbiamo provare a giocarcela con tutti ma soprattutto in casa dobbiamo dare il 120%”.

Cus Unime – Roma 2007 Arvalia: 8-7

Cus Unime: Spampinato, D’Angelo, Eskert, Runza, Giacoppo, Geloso, Cusmano, Vittorioso, Andrè, Paratore, Di Caro, Lagonigro, Spizzica

Roma: Salerno, Re, Fiorillo, Gianni, Toth, Di Santo, De Bois, Sofia, Giugliano, Mele, Letizi, Faiella.

Ph:Giuseppe_Spampinato_CUS_Unime

LASCIA UN COMMENTO