Palermo – E’ record di iscritti alla Settimana Velica del Mediterraneo, la manifestazione organizzata dal Club Canottieri Roggero di Lauria di Palermo, con il patrocinio della Federazione Italiana Vela e del Comune di Palermo.
L’edizione numero 57 fa segnare quota 141 atleti. Da venerdì sono tutti impegnati nelle regate. Si gareggia nelle classi Laser, 29er, Optimist, Techno 293, Rs:x.
Ci sono nomi importanti che si confrontano nel Golfo di Mondello. Si va da Mattia Camboni a Daniele Benedetti sino a Carlo Ciabatti. Per il Lauria c’è Laura Linares e Antonino Cangemi. Così come i giovanissimi del Techno: Alessandro Giangrande, Giuseppe Romano e Gabriele Zavatteri.
E dalla prima giornata emerge, proprio, un testa a testa molto avvincente tra i due aspiranti a un posto alle Olimpiadi per l’Italia nel surf: Benedetti e Camboni. Per i 29er si sottolinea un ottimo esordio per Salvatore Picciurro, terzo in classifica provvisoria.
Novità di quest’anno è anche la presenza di osservatori. La Federazione Italiana Vela ha inviato allenatori della nazionale olimpica e delle giovanili che valuteranno gli atleti.
“Questa edizione sta facendo segnare notevoli passi in avanti alla Settimana Velica del Mediterraneo – afferma Maurizio Floridia, direttore sportivo del Club Canottieri Roggero di Lauria -. Dall’attenzione della Federazione al numero di partecipanti. Nomi eccellenti tra gli atleti in gara. Il tempo ieri, tuttavia, non è stato particolarmente clemente”. “Il vento variabile – spiega il deputato all’Altura, Antonio Cangemi – ha creato qualche difficoltà nell’organizzazione delle regate. Un lavoro abbastanza complesso che non ci ha trovati comunque impreparati. Nonostante il meteo sono state, infatti, organizzate due prove per le derive e tre per i surf”.
“I numeri ci confortano e la partecipazione degli atleti – afferma Giorgio Matracia, presidente del Roggero di Lauria – non può che evidenziare ancora una volta il buon lavoro svolto dal nostro circolo che da 57 edizioni porta avanti un’importante manifestazione per lo Sport e per Mondello. Un evento che che alla luce dei risultati odierni ci fa essere fiduciosi: il prossimo anno possiamo continuare a fare sempre meglio”.

LASCIA UN COMMENTO