Ragusa – La Passalacqua fa 2-0 in stagione regolare con il Famila Schio, battendo le scledensi sia all’andata che al ritorno e si riprende la testa della classifica proprio in virtù degli scontri diretti. Partita intensa, quella andata in scena al Palaminardi di Ragusa, sempre giocata al massimo della carica agonistica e, neanche a dirlo, sempre sul filo dell’equilibrio, nella quale Ragusa, spinta dal pubblico del Palaminardi, è riuscita ad avere ancora la meglio sulle orange, imponendosi con il risultato finale di 74-67. Quattro giocatrici in doppia cifra ed ennesima “doppia doppia” di Dearica Hamby, ma è stata soprattutto la prestazione difensiva di tutta la squadra a fare la differenza, a conferma di come tutte siano fondamentali se si vogliono raggiungere risultati di un certo tipo. E dopo la prestazione sicuramente al di sotto delle aspettative messa in campo a Bologna, ieri sera Ragusa si è ritrovata al cospetto di una delle migliori formazioni non solo d’Italia ma anche d’Europa. “Serviva una buona prestazione – dice coach Gianni recupido – e io credo che ne abbiamo fatto una buonissima. Bene in difesa rispetto alle ultime uscite, e bene anche in attacco contro una formazione come Schio che è la migliore difesa d’Europa: abbiamo fatto 74 punti contro una squadra che tiene le avversarie intorno ai 50. Quando poi difendiamo possiamo ambire a grandi risultati, mentre quando facciamo meno attenzione in difesa siamo meno pericolosi. Faccio i complimenti però a Schio per la prestazione e per avere omaggiato Maurizio all’inizio della partita, cosa che mi ha profondamente toccato, ma faccio soprattutto i complimenti alle mie ragazze per le prestazione. Ora dobbiamo essere bravi a non commettere passi falsi, perché abbiamo ripreso la testa della classifica. Avremo due giorni di meritato stop e poi ci buttiamo a capofitto nel lavoro. Dobbiamo costruire il nostro futuro proprio attraverso il lavoro. Quest’anno c’è un bel gruppo che riesce a superare anche momenti difficili, siamo riusciti a tenere uno sforzo superiore a quello che hanno fatto loro, poi è chiaro che Schio ha anche giocato la coppa ma gli altri anni non era così. Dal punto di vista tattico sono organizzatissime ed è una meraviglia vederle giocare. Ma oggi un po’ sulla tattica e un po’ con le energie siamo riusciti a vincerla. Una menzione particolare per Nicole  Romeo per la difesa messa in campo e questa è stata una cosa che ha contagiato tutte le altre. Dobbiamo farla diventare una prassi”. Sabato prossimo trasferta sul parquet di Sesto San Giovanni.

Ph:Consolini

Hamby

 

LASCIA UN COMMENTO